Vignola, approvate due deroghe per costruire una nuova scuola

Durante l’ultimo consiglio comunale sono state approvate due importanti deroghe per costruire a Vignola un nuovo edificio scolastico in via Resistenza, a servizio del polo del Levi – Paradisi. Nello specifico, il progetto prevede la costruzione di un nuovo corpo di fabbrica in ampliamento agli edifici esistenti sede degli istituti di istruzione superiore Levi e Paradisi. Gli spazi di nuova realizzazione saranno fruibili da parte di entrambi gli istituti e permetteranno di sopperire alla crescente domanda di iscrizioni, soddisfacendo al contempo la richiesta di aule multimediali e laboratori. In particolare sono previsti complessivamente 17 locali da adibire ad aule frontali, oltre ai necessari servizi igienici per alunni e personale scolastico.

La scelta del posizionamento del nuovo fabbricato, così come dei corrispondenti parcheggi di pertinenza, è dettata dalla conformazione del lotto e dalla presenza nello stesso di 5 edifici, tra l’altro di notevoli dimensioni. Esso viene quindi disposto, all’interno del lotto, in adiacenza al confine di proprietà nel lato nord-est e separato dai parcheggi pubblici presenti in via Resistenza da una recinzione, in analogia alla situazione attuale.

Grazie a queste deroghe approvate in consiglio comunale – commenta il sindaco Simone Pellonia Vignola sarà finalmente costruita una nuova scuola dopo oltre quindici anni. E tutto ciò senza svendere terreni e intercettando un contributo statale di oltre 2 milioni di euro. L’8 agosto scorso, infatti, è stato emanato il decreto del Ministero dell’Istruzione che finanzia la costruzione del nuovo edificio scolastico e tale decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 novembre 2017, assegnando 12 mesi di tempo alla Provincia per affidare i lavori. I tempi sono dunque strettissimi, tanto che già nell’agosto scorso sono state informate, da parte della Provincia, le dirigenze scolastiche e il Comune di Vignola. Assieme è stata condivisa la scelta del sito per la nuova costruzione. Tale scelta è caduta appunto sul terreno di proprietà della Provincia, a fianco del Paradisi, dopo avere valutato anche altre opzioni. Ora – conclude Pelloni – è partita la fase di progettazione, cui seguirà la gara d’appalto. Il nuovo edificio a servizio del polo scolastico del Levi – Paradisi dovrebbe verosimilmente essere attivo tra il 2020 e il 2021. Ringrazio a tal proposito la Provincia di Modena e le autorità scolastiche coinvolte, con le quali abbiamo condiviso questo percorso per dare alla comunità locale un’importante opera pubblica, che pensa concretamente al futuro di Vignola e di tutto il territorio circostante. Tale iniziativa permetterà inoltre di “alleggerire” il carico sulle Muratori, con diverse classi di questa scuola media che potranno essere trasferite nell’edificio delle ex Barozzi”.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien