Dischi: l’esordio della Allman Betts Band, sulla scia degli Allman Brothers

Allman Betts Band – “Down to the River”

La Allman Betts Band è figlia della Allman Brothers Band, proprio come i suoi due leader, Devon Allman e Duane Betts, sono figli di due dei grandi protagonisti dello storico ensamble sudista, rispettivamente Gregg Allman e Dickey Betts. E il sound di questo album d’esordio si pone, volutamente, sulla scia del classico southern-rock, venato di blues e country, vero marchio di fabbrica dei mitici fratelli della Florida. Niente di nuovo, quindi, verrebbe da dire, e in effetti chi si avvicina a “Down to the River”, lo fa non certo per trovare chissà quali sorprese. Però le nove canzoni del disco sono ben suonate e cantate e, in alcuni episodi, anche molto belle.

Devon (già tre album all’attivo!), ha una bella voce, pur senza arrivare all’intensità del padre, mentre Duane è un ottimo chitarrista. E con loro c’è anche un altro figlio d’arte di scuola Allman, il bassista Berry Duane Oakley, figlio di Berry Oakley. Tra i brani spiccano la lunga ballata sudista “Autumn Breeze”, con una jam finale tipica degli illustri genitori, la versione di “Southern Accents” di Tom Petty, col piano in evidenza, e la conclusiva ed intensa “Long Gone”, con un crescendo da brividi. Nessuna sorpresa, è vero, e forse anche un po’ di nostalgia, ma ce ne fossero…

di Giovanni Botti

×

Seguici su facebook

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien