Terzo posto agrodolce per il Modena Volley in Supercoppa

Non è stato un weekend di Supercoppa molto proficuo per l’Azimut Modena Volley. Infatti, la vittoria per 3-1 conseguita nella giornata di ieri contro la Diatec Trentino, ha riscattato solo in parte la sconfitta incassata il giorno prima dalla Lube Civitanova. I campioni d’Italia poi hanno perso in finale con Perugia, che dopo anni di trofei persi all’ultimo soffio, è riuscita finalmente a sollevarne uno.

Ora però è giunto il momento di analizzare quanto è successo. Per quanto riguarda l’Azimut, si ha la netta sensazione che il cartello con su scritto “Lavori in corso” rimarrà appeso fuori dalle porte del PalaPanini per un po’ di tempo. La squadra infatti ha dimostrato di avere un grande potenziale, e di saper giocare alla pari con le altre grandi. Bisogna sottolineare però il fatto che in finale di Supercoppa si sono affrontate le due formazioni più rodate, quelle che in estate hanno cambiato di meno; come Modena, infatti, anche Trento è un cantiere aperto. Quindi per ammirare la vera Azimut, bisognerà pazientare ancora qualche mese, quando l’intesa tra Bruno (apparso molto in difficoltà con la Lube) e compagni sarà migliore. Lo sa bene coach Rado Stoytchev, euforico dopo la vittoria di domenica come se in palio ci fosse stato il titolo.

Questa settimana dunque, i giocatori gialloblu torneranno ad allenarsi in vista dell’inizio della Superlega, in programma domenica 15 ottobre, al PalaPanini contro la neo promossa Castellana. Un avversario decisamente più facile degli ultimi affrontati, ma al tempo stesso da non sottovalutare. La scorsa stagione infatti, Modena perse punti importanti proprio con le squadre considerate “piccole“; un errore da non ripetere anche quest’anno, se si vorrà avere una posizione migliore nella delicata e bollente griglia dei play-off.

di Mattia Amaduzzi

×

Seguici su facebook

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien