Eventi del weekend 31 maggio – 2 giugno: i principali eventi del fine settimana modenese

Teatro

Appuntamento di fine mese, nelle serate di giovedì 30 e venerdì 31 maggio, alle ore 21, al Teatro delle Passioni di Modena con un nuovo spettacolo della compagnia riminese Motus. “Rip it up and start again” (titolo che in italiano può essere tradotto con “strappalo e ricomincia”) è una opera-concerto-karaoke-manifesto che ricerca nel passato recente, per guardare l’oggi con occhi diversi e tentare di creare un’imprevedibile nuovo movimento, che possa scatenare stupore e spingere ad alzare il volume del dissenso

Incontri

La vita è colorata. E siccome è bella, bisogna viverla nonostante le difficoltà perché nessuno è perfetto”. L’affermazione di Giorgia, insieme a quelle di Chiara, Speranza, Michele, Aicha e tanti altri, fa parte delle conversazioni che compongono la mostra “Essenziale”, iniziativa di chiusura del laboratorio “Narrare per narrarsi”, in programma sabato 1 giugno, dalle 17, al Polo Triva, in via Spontini 14.

 

Cinema

Il meglio del cinema italiano e internazionale, film in lingua, incontri, presentazioni e tanta musica: il SuperCinema Estivo di Modena (Viale Carlo Sigonio, 386) apre i battenti venerdì 31 maggio con una festa di apertura che partirà alle 19.30 con il live dei Voli Mercury Messori In Queen Acoustic Set, aperitivo e dj set a cura di Juta Cinerama, con premi per il miglior costume o travestimento da Freddy Mercury, il set fotografico per gli scatti da star e la raccolta fondi a sostegno del Modena Pride con i “Baffi da Pride”, gli iconici baffetti adesivi del frontman dei Queen. Ed infine, alle 21.45, non poteva mancare la proiezione dell’acclamato “Bohemian Rhapsody” di Bryan Singer

 

Concerti

Prende il via il 31 maggio, con un prologo il 29 maggio, l’attesa sesta edizione del Modena Blues Festival, la rassegna dedicata al blues in tutte le sue declinazioni e contaminazioni organizzata dall’associazione APE presso il Parco Enzo Ferrari di Modena con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Modena e il contributo di Conad Giardino, ideazione e coordinamento di Emilio Teglio e direzione artistica di Francesco Coppola.

 

Mostre

Dalla foresta amazzonica ricreata in museo alla collezione dell’antico Egitto. Nel fine settimana della Festa della Repubblica, sabato 1 e domenica 2 giugno, i Musei civici di Modena e la Gipsoteca “Giuseppe Graziosi” a Palazzo dei Musei saranno aperti come sempre a ingresso gratuito dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Sarà ancora possibile visitare l’installazione immersiva “Yanomami. Il popolo della foresta” (prorogata fino al 9 giugno) in cui i variopinti ornamenti plumari yanomami sono esposti fra la vegetazione e i suoni della foresta amazzonica, con la curiosità di 10 uccelli e uccellini amazzonici da scoprire tra il folto delle foglie. Un modo per conoscere la realtà degli Indios e i rischi che corre la “loro” foresta.

Nel salone dell’archeologia prosegue l’esposizione “Storie d’Egitto. La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico”. Costituita da un’ottantina di reperti riconducibili ai temi della regalità, del rituale funerario e della devozionalità templare, la raccolta viene esposta per la prima volta integralmente, in un articolato progetto di studio, indagini diagnostiche e interventi conservativi che hanno interessato reperti archeologici e resti umani, fra i quali la mummia di un bambino.

Si apre venerdì 12 aprile e prosegue fino al 9 giugno, la quattordicesima edizione di Fotografia Europea, il festival che ha fatto di Reggio Emilia un punto di riferimento della fotografia a livello italiano e internazionale. Un appuntamento ormai molto atteso anche dal grande pubblico, attraverso il quale la città emiliana ospita opere di artisti storicizzati e talenti ancora da scoprire, cogliendo l’occasione per aprire le porte dei suoi più bei palazzi storici. Il tema di quest’anno è “Legami. Intimità, relazioni, nuovi mondi”.

La Terramara di Montale (in via Vandelli, lungo la Nuova Estense) continua a proporre domeniche e giorni festivi aperti al pubblico fino al 16 giugno. Le visite sono guidate con partenza ogni 45 minuti per gruppi di massimo 50 persone. Gli orari: 9.30-13.30 e 14.30-18.30 (ultimi ingressi 11.45 e 17.30). L’ingresso è gratuito nelle prime domeniche del mese. Per informazioni: 059.2033101, www.parcomontale.it.

Si chiama Rosso Graspa ed è il nuovo Museo del Vino e della Società Rurale che ha inaugurato sabato 13 aprile alle 16.30 al Castello di Levizzano di Castelvetro.

Eventi

In concomitanza con Tempo di Ciliegie, dalle ore 10.00 alle 20.00 di Sabato 1 e Domenica 2 Giugno si svolgerà la rassegna Libriamo – Mostra mercato del libro a cura dell’Associazione Editori Modenesi. Un’occasione unica per incontrare editori, autori, illustratori e scoprire nuove edizioni del territorio per adulti e bambini. Gli editori di Modena e provincia saranno presenti per raccontare, mostrare e vendere tutte le pubblicazioni del loro catalogo a tutti coloro che passeggiando per le vie del centro avranno desiderio di curiosare tra le interessanti bancarelle della mostra mercato.

#Cittadine. I segni nelle comunità e sulle città” è il progetto triennale che, dopo aver preso il via proprio il 2 giugno del 2016, si conclude quest’anno nello stesso giorno della Festa della Repubblica, con un appuntamento aperto a tutti al Teatro Tempio di viale Caduti in guerra 192 a Modena. A partire dalle 17.30 di domenica 2 giugno, infatti, si svolge la presentazione, a cura degli autori in dialogo con Thomas Casadei di UniMoRe, del libro di Giovanni Taurasi e Caterina Liotti “Libera ogni gioia. I segni delle cittadine a Modena tra Liberazione e Costituzione, 1945 e 1948” (braDyPUs, 2019), con letture di Maria Giulia Campioli, Elisa Lolli e accompagnamento musicale a cura di Francesco Grillenzoni, oltre ai saluti e agli interventi di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e Paolo Cavicchioli, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena. L’incontro, coordinato da Vittorina Maestroni, presidente del Centro documentazione donna, si concluderà con un aperitivo. 

Domenica 2 il palco avrà il piacere di ospitare dalle ore 19.00 i saluti e canti finali di Coriamo, Festival della Coralità Modenese AERCO, che invaderà già dalle ore 16.00 le Vie e le Piazze del Centro Storico con 28 cori provenienti da tutta la provincia di Modena.

Domani, sabato 1 giugno, si comincia con il filologo Maurizio Bettini in dialogo con Ernesto Franco (ore 11), per seguire le tracce del concetto di “umanità” nella cultura antica, sulla base di ciò che oggi definiamo “diritti umani”. Nel pomeriggio, alle 15, lo psicobiologo Alberto Oliverio e Patrizia Campolongo, docente di Farmacologia all’Università La Sapienza di Roma, saranno invece impegnati ad analizzare il rapporto fra l’io e i ricordi, alla scoperta del nesso fra biologia, chimica e identità. A seguire, cambiando completamente argomento come da tradizione nella poliedricità del Festival, lo storico e critico cinematografico Gian Piero Brunetta dialogherà con la regista e sceneggiatrice Francesca Archibugi, in una ricostruzione degli ultimi trent’anni di storia e costume italiani visti attraverso la macchina da presa (ore 16.30). Alle 17.30 si passerà all’intreccio fra letteratura e società con la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini e l’antropologo Marino Niola, i quali proporranno una ricostruzione della storia dell’identità in amore, da Giulietta a Don Giovanni, personaggi-simbolo che rispecchiano le nostre mutevoli concezioni dei sentimenti.

Si svolgerà domani, sabato 1 giugno, la quarta edizione della SassMagna: il tour enogastronomico organizzato da San Giorgio ASD con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. I partecipanti saranno suddivisi in gruppi da 100/150 persone che partiranno a circa mezz’ora l’uno dall’altro.

Modena celebra la Festa della Repubblica italiana con l’alzabandiera in piazza Roma, di fronte al Palazzo Ducale, sede dell’Accademia militare. Domenica 2 giugno alle 10, con il Reggimento allievi dell’Accademia schierato e sulle note dell’Inno di Mameli, verranno issate la bandiera italiana e quella dell’Unione europea, sui pennoni collocati in piazza, nei pressi di largo San Giorgio (ammaina bandiera in programma alle 20).

Il Mercato Europeo torna nel centro storico di Modena: da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno, dalle prime ore del mattino a sera inoltrata (dalle 9 alle 24), il cuore della città capoluogo ospiterà la 12ª edizione della manifestazione del commercio ambulante dedicata ai prodotti tipici dell’Europa.

Entra nel vivo il “Giugno di Maranello”, il mese di spettacoli, animazioni e iniziative a cura dell’amministrazione comunale e del Consorzio Maranello Terra del Mito.

Voglia di divertimento all’aria aperta, condivisione, compagnia, buona musica e prelibatezze gourmet. E’ questo il “cocktail” che sarà servito durante la tre giorni di 41012 Carpi Street Festival, l’appuntamento dedicato al cibo da strada di qualità, organizzato da SGP Eventi, in collaborazione con il Comune di Carpi. Da venerdì 31 a domenica 2 giugno, truck food provenienti da tutt’Italia si fermeranno al Parco delle Rimembranze per un goloso e divertentissimo assaggio d’estate. Nella grande area verde a ridosso del centro, attrezzata con tavoli, panchine e aree relax, sarà possibile gustare le prelibatezze della tradizione gastronomica di strada italiana ed estera, preparate sul momento da coloratissimi camioncini, vere e proprie cucine itineranti.

n tutto il mondo, nel mese di giugno, si tengono le Pride Parade per ricordare i moti di Stonewall del 1969, quando per la prima volta le persone LGBT opposero resistenza ai soprusi della polizia di New York, rivendicando i propri diritti. In occasione del 50° anniversario della rivolta di Stonewall, l’Onda del Gay Pride 2019 coinvolgerà 40 città in tutta Italia fino al 14 settembre, tra queste anche Modena sabato 1 giugno.

 

Visite

 Nuovo appuntamento su prenotazione (torreghirlandina@comune.modena.it) domenica 2 giugno alle 14.30, con le visite guidate gratuite nel cuore del sito Unesco di piazza Grande, organizzate da Ars Archeosistemi in collaborazione con il Servizio comunale Promozione della città e turismo. In occasione della Festa della Repubblica, con la formula di visita cosiddetta “combo” si andrà alla scoperta della Ghirlandina e delle Sale Storiche del Palazzo Comunale di piazza Grande.

 

di Mattia Amaduzzi

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien