Bomporto: dal 5 al 13 novembre ecco la Fiera di San Martino

Dal 5 al 13 novembre a Bomporto c’è la Fiera di San Martino, tradizionale appuntamento promosso dal Comune in collaborazione con il Comitato Fiera (composto dai rappresentanti delle associazioni di volontariato), che anche quest’anno non mancherà di stupire e far divertire.

Un evento particolarmente sentito alla comunità, capace di richiamare tante persone anche da fuori, grazie al suo programma ricco e variegato, come spiega la Sindaca di Bomporto Tania Meschiari: “Sono tante le occasioni durante l’anno in cui Bomporto riesce a essere comunità, ma mai come nei giorni di San Martino. La Fiera non è solo un momento identitario per i bomportesi, ma anche un biglietto da visita per quegli ospiti che il nostro territorio lo conoscono meno. Un evento che per il Comune comporta il dispendio di tante forze, che devono essere coordinate al meglio ed è doveroso rendere il giusto merito a quanti in questi mesi si sono adoperati per organizzare l’evento, le associazioni del territorio e gli uffici comunali, primo fra tutti l’Ufficio Cultura”.

L’edizione 2022 della Fiera di San Martino inaugura sabato 5 novembre alle 15.30, con il saluto della Sindaca Meschiari a nome dell’Amministrazione comunale alle attività commerciali del centro storico e a seguire l’apertura dell’Enoteca Lambrusco – in collaborazione con la delegazione di Modena dell’Accademia Internazionale Enogastronomi Sommeliers   e le cantine del territorio – e di Borgobuono, il villaggio delle eccellenze gastronomiche locali allestito in piazzale Donatori di Sangue, dove sarà possibile gustare i piatti della tradizione preparati dalle associazioni di volontariato Comitato Festa del Lambrusco di Sorbara, Baracca Beach e Basser Volley, Associazione Avic, Gruppo Scout Agesci, Associazione Viviamo Sorbara, Polivalente Sorbara e Auser Modena e Circolo Arci Laghi Elena.

Dalle 16 la Banda Molleggiata inaugurerà il Festival delle Marching Band, che proseguirà nel corso della rassegna con le esibizioni della Sound Street Band, Addams Family Group, Banda Clown Ciaffero Band, Sganghenga Street Band e Bifunk Brass Band. La musica avrà un ruolo da protagonista, come gli spettacoli itineranti, dai Trampolieri di Cantierart al teatro di strada delle compagnie La Sbrindola, Bertodistrada, Besteiras, Drum Circle e Luna di Caffè. Sabato 5 novembre serata al Teatro comunale con lo spettacolo “Salutami tuo fratello – Cronache spettinate e pettinate di due emiliani”, portato sul palco da Marco Ligabue e Andrea Barbi.

Nei nove giorni di fiera non mancheranno gli appuntamenti dedicati ai più piccoli, dal laboratorio creativo “Un libro… in zucca” al laboratorio didattico “Un segnalibro di castagne” o alla lettura “La leggenda di San Martino”, fino a “Gioca la Piazza”, intrattenimenti nella Galleria San Martino con la pista delle biglie e i giochi di una volta.

Domenica 6 novembre dalle 8.30 in piazza Matteotti e nelle vie del centro caccia all’affare al Mercato della Toscana, mentre i prodotti della terra saranno sui banchi del Mercato contadino di piazza Roma. Dalle 9 c’è “Banchettiamo!” alla Galleria Tornacanale, dove il mondo del volontariato bomportese si racconta, a seguire alle 9.45 (e in replica alle 16, e poi venerdì 11 alle 16, domenica 13 alle 9.45 e alle 16) il gruppo Storici locali farà da guida alla visita ai beni artistico-architettonici presenti sul territorio e all’Acetaia comunale.

Tanti appuntamenti da non perdere anche durante la settimana. Lunedì 7 ottobre alle 20.45 si parla della ripresa delle attività sportive nel dopo pandemia nell’evento “La salute attraverso lo sport” al Teatro comunale di Bomporto, con relatore il Direttore del Servizio Medicina dello Sport dell’Ausl di Modena Gustavo Savino; martedì 8 novembre alle 20.45 in Municipio è in programma una serata dedicata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, con visita guidata all’acetaia comunale e un incontro in Sala del Consiglio con Maurizio Fini, Gran Maestro della Consorteria di Spilamberto, che guiderà un confronto tra all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop e Aceto di Modena Igp. 

Mercoledì 9 novembre l’ensemble Cortili Emiliani porta sul palco del Teatro comunale “Antiwar Songs – Musica e parole contro la guerra”, uno spettacolo a cura dell’ANPI di Bomporto, Bastiglia e Ravarino; giovedì 10 novembre appuntamento in sala Tornacanale con i volontari della Croce Blu e con gli infermieri del 118, che insegneranno ai presenti le manovre di disostruzione pediatrica e di rianimazione cardiovascolare in età pediatrica.

Venerdì 11 novembre, giorno di San Martino, dalle 8.30 sarà possibile fare acquisti al Mercato tradizionale allestito in piazza Matteotti e in centro e al Mercato contadino di piazza Roma; dalle 10.30 riapre Borgobuono e l’Enoteca Lambrusco, alle 11 nella chiesa di San Nicolò sarà celebrata la Messa. Alle 18 verrà annunciato dalla Sala del Consiglio il vincitore del San Martino d’Oro, il premio dedicato ai cittadini che si sono distinti durante l’anno per meriti civili e sociali, poi, in serata, appuntamento al Teatro comunale per la proiezione del film “I giorni della vendemmia” del regista Marco Righi, che sarà presente in sala.

Sabato 12 novembre si comincia dal gioco di squadra Escape Library alla biblioteca Tolkien, per proseguire nel pomeriggio con Coccolasino e Asinobus in piazzetta del Pozzo e concludere al teatro comunale con lo spettacolo “Chi ha capre ha corna”, nell’ambito della rassegna di teatro dialettale “Sábet in dialèt”.

Sipario sulla Fiera domenica 13 novembre, quando, in occasione della Giornata Europea dell’enoturismo Recevin, le cantine di Rosso Rubino Azienda agricola Garuti, Cantina della Volta e Cantina Divinja offrono la possibilità scoprire i propri impianti di raccolta, produzione e distribuzione, con visite guidate su prenotazione.

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien